Action Cam: cosa c’è da sapere

Finalmente immortalare i propri momenti più avventurosi, o la vita di tutti giorni è ora possibile per tutti grazie alle Action Cam. Questi apparecchi esistono in varie versioni, dalle più economiche alle più costose, dalle più semplici alle più sofisticate.
In questo articolo vedremo cosa sono e come funzionano le Action Cam.

Se sarete poi interessati ad approfondire la vostra conoscenza di questi prodotti vi consigliamo di visitare il sito www.qualeactioncam.it.

Cosa sono le Action Cam
Da sempre immortalare i momenti avventurosi per rivivere l’adrenalina dei momenti clou delle proprie imprese è desiderio della stragrande maggioranza di tutti noi. Da qualche tempo la tecnologia ci viene incontro con le cosiddette Action Cam.
Questi dispositivi sono videocamere di ridotte dimensioni, estremamente compatte, dalle alte prestazioni e molto robuste.
Le Action Cam sono disegnate per essere fissate, tramite appositi supporti, ai caschi, ai manubri delle biciclette e dei motocicli, al corpo stesso per riprendere in soggettiva le proprie imprese.

Caratteristiche delle Action Cam
Il mercato offre una vastissima gamma di prodotti, con prestazioni più o meno elevate e per tutte le tasche, ma tutte devono avere alcune caratteristiche specifiche, quali:

    • Compattezza
    • Robustezza
    • Facilità di utilizzo

Una Action Cam deve essere compatta e leggera per non essere di ingombro e disturbare l’attività in corso. Deve poi essere robusta e possibilmente impermeabile, in quanto verrà probabilmente utilizzata in attività molto adrenaliniche e soggetta ad urti e scossoni.

Infine deve essere facile da utilizzare, con comandi semplici ed ergonomici, e pensata per essere utilizzata in attività in cui l’operatore può essere impedito nei movimenti e nella manipolazione dall’attrezzatura: tute, mute, guanti e quant’altro.

Accessori

Per sfruttare al meglio una Action Cam è necessario disporre degli accessori adatti. Fondamentale ovviamente il supporto, che deve essere adeguato all’utilizzo che si vuole fare della videocamera. Esistono supporti di tutti i tipi: a treppiede, adesivi, da fissare sui mezzi di trasporto o con fasce elastiche e cinghie per il fissaggio diretto al corpo.

Una custodia impermeabile è necessaria per un utilizzo subacqueo di quei modelli con grado di protezione IP più basso.
Poi batterie extra e caricabatteria portatili sono indispensabili per prolungare l’autonomia delle nostre riprese.
Infine una buona borsa per il trasporto in cui riporre tutta la nostra attrezzatura senza dimenticare nulla quando partiamo per le nostre avventure.

Come scegliere la Action Cam
La scelta di una Action Cam dipende da diversi fattori, e soprattutto dall’utilizzo che se ne intende fare.

Campo di utilizzo
A seconda della propria disciplina preferita è necessario orientarsi su prodotti diversi.
Se la nostra passione sono le immersioni dovremo per forza di cose orientarci verso un modello subacqueo, mentre se l’attività non prevede esposizione all’acqua un modello con grado di protezione inferiore sarà sufficiente.
Un buon compromesso sono le custodie impermeabili che permettono un utilizzo con esposizione all’acqua e in alcuni casi anche immersioni, seppure a ridotta profondità.

Stabilità dell’obbiettivo
Diverso sarà la nostra scelta a seconda della stabilità di ripresa necessaria. Se ci dedichiamo ad attività come bike downhill, snowboard, motocross ecc. prediligeremo un modello con obiettivo stabilizzato, mentre per attività più tranquille, come immersioni, ciclismo su strada, trekking potremo restare su modelli meno sofisticati e meno costosi

Autonomia
Per riprese di attività relativamente brevi nel tempo (discese in sci o snowboard, lanci con paracadute ecc.) una Action Cam con autonomia standard sarà sufficiente, mentre se vogliamo immortalare un’immersione o addirittura una discesa speleologica sarà necessario andare su camere con autonomia decisamente superiore.

Comandi e controlli
Occhio poi al pannello di controllo ed ai comandi. Supponendo di utilizzarla in condizioni estreme sarà preferibile affidarsi a modelli con comandi semplici e di grandi dimensioni, che siano facilmente attivabili anche con i guanti. Poi segnalazioni luminose ed eventuali display ad alta visibilità per poter essere visti anche in condizioni di luce estreme, dal pieno sole agli interni grotta.

admin