Cosa comprare per avere una piccola falegnameria in casa?

Molti falegnami principianti si sentono sopraffatti dalla vasta gamma di strumenti disponibili sul mercato, e quindi si demoralizzano quando apprendono che devono investire decine di euro per comprare gli attrezzi necessari per la lavorazione del legno. Tuttavia, la scelta della maggior parte degli strumenti per i falegnami che lavorano in casa non deve essere elaborata e costosa. Esistono infatti cinque attrezzi di base che servono per tagliare, rifinire, assemblare, sgrossare e levigare. Questi gruppi coprono tutto ciò di cui un falegname principiante ha bisogno per costruire oggetti da quelli semplici ai più complessi.

 

La sega circolare

Una sega circolare è uno strumento che non deve mancare per avere in casa una piccola falegnameria. Si tratta infatti di una lama rotonda o circolare piena di denti affilati che lacerano il legno. Tutte le seghe circolari sono tra l’altro elettriche e disponibili in varie potenze. La maggior parte sono strumenti con filo che funzionano con la corrente domestica, ma ci sono anche modelli a batteria.

 

Le seghe a mano

In una piccola falegnameria domestica vale sempre la pena avere a disposizione delle seghe a mano. Si tratta infatti di attrezzi semplici e facili da usare per lavori veloci o dove sono richiesti tagli dettagliati e di precisione. La cosa bella delle seghe a mano è che non ci sono pesi ingombranti, cavi goffi o batterie che si scaricano. Inoltre esistono da centinaia di anni, sono fondamentalmente composte da una lama d'acciaio dentata con un manico di legno progettato per scorrere avanti e indietro. I modelli più popolari sono le seghe a mano da strappo, ideali per tagliare le venature del legno, quelle combinate che possono eseguire sia strappi che tagli trasversali e le seghe a mano frontali che in pratica si sostituiscono a quelle elettriche come ad esempio il seghetto alternativo.

 

La levigatrice orbitale

Per creare una finitura liscia e setosa sul legno, un altro attrezzo indispensabile per una falegnameria da allestire in casa è una levigatrice. Nello specifico si tratta di una macchina ad azione rapida che elimina tutta la fatica della levigatura manuale. Le levigatrici semplici che utilizzano soltanto tamponi di carta vetrata rimuovano tuttavia il materiale velocemente ma tendono a lasciare segni di vortice difficili da compattare, per cui optare per una orbitale è sicuramente l’opzione migliore per portare a buon fine il lavoro in modo veloce e preciso.

 

Le lime di diverse grane

Per una falegnameria da allestire in casa non ci sono strumenti migliori delle lime manuali in quanto ideali per modellare e levigare il legno. Inoltre sono economiche e durano a lungo, specie se si comprano quelle realizzate con acciaio di qualità. Tra le principali tipologie di lime ci sono le cosiddette raspe che vantano uno spigolo vivo con denti grossolani e in genere si usano per rimuovere grandi quantità di legno per la modellatura generale, e quindi consentono poi alle lime più fini di prendere il sopravvento. Un altro tipo molto popolare in un falegnameria è quella semitonda e che viene così definita in quanto ha una superficie piana su un lato e una faccia curva sull'altro, e quindi si rivela preziosa per lavorare superfici dritte e curve. Anche le cosiddette lime di fresatura vale la pena considerare, poiché sono piatte su entrambe le facce e di solito hanno dei denti grossolani su un lato e fini sul retro.

 

I piccoli strumenti per una falegnameria in casa

Per completare l’allestimento di una falegnameria in casa, vale la pena considerare l’acquisto di alcuni piccoli ma funzionali strumenti. Tra i più importanti ci sono lo squadro (ad elle) disponibile sia in metallo che il legno, il metro a nastro, il martello con un lato biforcuto (per estrarre i chiodi) e gli scalpelli disponibili con varie tipologie di punte, tutte ideali per effettuare qualsiasi tipo di intaglio del legno. A margine vale la pena citare anche le morse sia piccole che grandi. Le prime possono tornare utili per tenere insieme due pezzi di legno cosparsi di colla, mentre le seconde permettono sia di ancorare sul banco da lavoro delle tavole di grandi dimensioni che utilizzarle come sistema di fissaggio di parti di mobili appena incollate.

admin